10 cose da non perdere a Malaga (Spagna)

Malaga è una città portuale affacciata sulla Costa del Sol, nel Sud della Spagna. Insieme a Siviglia, la città del Flamenco, Màlaga è considerata la quintessenza della Spagna. La città gode di una posizione privilegiata ed è caratterizzata da spiagge lunghe e temperature miti tutto l’anno.




Panorama dal tetto della Cattedrale





La Alcazaba

Partiamo dal luogo più iconico della città, nel quale si fondono la cultura romana, quella araba e quella rinascimentale, che caratterizzano l’intera città. Questa è la fortezza araba più antica della Spagna, costruita tra il 1057 ed il 1063. È situata alle falde del monte Gibralfaro ed alle spalle dell’antico teatro romano. All’interno della doppia muraglia concentrica che circonda l’Alcazaba, il cui percorso si arrampica sulla collina, si possono ammirare resti romani (porte fortificate, statue e colonne), gli incantevoli giardini arabi ed il palazzo moresco, oggi adibito a museo archeologico. Dalle terrazze dell’Alcazaba si gode di un panorama mozzafiato imperdibile. 




Il Castello di Gibralfaro

E’ qui che troverete la migliore vista panoramica di Màlaga. Percorrete la collina su cui sorge l’Alcazaba, salite le scale lungo le mura fino ad un’altezza di 130 metri ed ammirate la vista. Potrete scorgere il porto, le spiagge, il Teatro Romano, la Plaza de Toros e la Cattedrale. Se la giornata è nitida si può allungare lo sguardo fino a Torremolinos ed allo stretto di Gibilterra. Il Castello fu fatto costruire nel XIV secolo dai musulmani sui resti di una fortezza di origine fenicia, come rifugio per le truppe e come protezione per la Alcazaba. Fu Re Yusuf I di Granada a trasformare la fortezza in castello nel 1340.




La Cattedrale dell'Incarnazione

La Cattedrale di Màlaga è considerata una delle opere architettoniche più belle del rinascimento andaluso. La maestosa Cattedrale si presenta con una facciata caratterizzata da colonne corinzie e da tre archi decorati con marmi di tre diversi colori, mentre l’interno, a tre navate, è di dimensioni impressionanti e possiede elementi di stili architettonici differenti: neogotici, tardo-gotici, neoclassici, barocchi e rinascimentali. A causa di un terremoto venne lasciata incompiuta (è infatti priva delle rifiniture della facciata principale e la torre sud), motivo per il quale viene anche affettuosamente definita “Manquita”, cioè “la piccola monca”.




Malagueta - La spiaggia cittadina





Cosa mangiare a Malaga

Màlaga è il regno delle tapas: vi basterà entrare in uno dei “tapas bar” disseminati in tutta la città, per assaggiare questi stuzzichini perfetti per un aperitivo o un antipasto. Ne esistono infinite varianti e ogni “taperia” ha le sue specialità. L’abitudine è di ordinare qualcosa da bere, magari un bicchiere di “tinto” (vino rosso), e due o più “tapas” per poi passare al locale successivo e ripetere lo stesso “rituale”. Ovviamente vi consigliamo di sperimentare anche i piatti tipici della cucina andalusa come l’amatissimo il gazpacho (una zuppa fredda a base di verdure accompagnata da crostini di pane) o i tantissimi piatti a base di pesce, soprattutto lungo le spiagge e la zona del porto di Màlaga. Se amate i dolci, qui troverete i gelati più buoni dell’Andalusia (imperdibile il tipico gusto che porta il nome della città), i tradizionali borrachuelos malagueños imbevuti nel liquore ed i churros.





Casa e Museo Picasso

Sapevate che il noto pittore è nato proprio qui, a Malaga?! Vi consigliamo dunque di visitare l’interessante museo e poi procedere alla visita della Casa Picasso. Si trova a pochissima distanza dal Museo e si tratta della Casa Natale di Picasso: all’interno trovate alcune delle sue opere e gli oggetti che fanno parte della sua famiglia da generazioni.




Centro di Arte Contemporanea

Se amate l’arte, soprattutto quella contemporanea, non perdetevi una visita al Centro di Arte Contemporanea (CAC) di Malaga! Si tratta di uno dei musei di arte contemporanea più importanti della regione.



 

Le spiagge di Malaga

Il turismo balneare da queste parti è davvero molto importante. Poco poco distante da Plaza de Toros, nel quartiere de La Malagueta, c’è la frequentatissima spiaggia omonima che si estende per più di un chilometro. Gli abitanti di Malaga, tuttavia, in genere preferiscono le spiagge più ad est come Playa de la Caleta, El Balneario, Pedregalejo, El Palo ed El Candado. A ovest, invece, in direzione Costa del Sol, abbiamo Playa de Huelin e Playa de la Misericordia.




Soho - Malaga





Nei dintorni

Se hai a disposizione qualche giorno in più ti consigliamo di visitare i dintorni della città di Malaga. Vai a Nerja, città unica che ospita il famoso “balcone d’Europa”. Proprio vicino a Nerja troviamo anche Frigiliana, eletto “paese più bello dell’Andalusia”. A circa 50 minuti da Malaga troviamo anche il Caminito del Rey, un percorso nelle gole e canyon dei monti di Malaga davvero suggestivo. Infine ti consigliamo di prendere in considerazione anche l’idea di visitare Ronda e Marbella.




Centre Pompidou

Il noto museo parigino è presente in terra andalusa con una sua succursale in cui sono esposte una ottantina di opere molto interessanti. Potrete ammirare Chagall, De Chirico, Frida Kahlo, Magritte, Mirò e molti altri artisti del XX e XXI secolo. Il Centre Pompidou di Malaga ospita anche due o tre mostre temporanee.




Soho

Se volete vedere una Malaga diversa fate una passeggiata nel quartiere Soho, a ovest della moderna zona del Muelle Uno e non lontano dal porto e dalle vetrine chic di Calle Lario. Fino a pochi anni fa era un quartiere degradato, ma ha avuto nuova vita grazie ad un progetto di riqualificazione urbana che lo ha reso una zona molto trend e culturalmente interessante. L’attrazione principale del quartiere sono le opere si Street Art con le quali sono state decorate le facciate dei palazzi della zona.

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: occhiali da sole e costume da bagno
  • Libro da leggere: Roma-Malaga, andata e ritorno di Lorenzo Patruno
  • Periodo consigliato: primavera, estate, autunno
  • Viaggio da fare: in coppia o in gruppo
  • Aforisma: "Chi trova qualcosa, non importa cosa possa essere, anche se non aveva inten­zione di cercarla, suscita almeno la nostra curiosità, se non l’ammirazione.(Pablo Picasso)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.2.3);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link