Lussemburgo: breve guida di viaggio

Visitare Lussemburgo è molto più di un viaggio nel cuore d’Europa. La capitale del Granducato di Lussemburgo incanta i visitatori fin dal primo sguardo con il suo maestoso patrimonio storico. Verdissima ma anche assolutamente urbanizzata, medievale ma anche futuristica, Lussemburgo ha qualcosa di unico. Scopriamo insieme questa destinazione, forse insolita, ma davvero affascinante!




Luxembourg City





Quando andare in Lussemburgo

Il periodo migliore per andare in Lussemburgo va da Giugno ad Agosto. In questo periodo il clima è piacevole e ci sono pochissime precipitazioni. La temperatura media più alta in Lussemburgo è di circa 22°C in Luglio; quella più bassa è di 3°C a Gennaio.




Visitare il Lussemburgo

Destinazione ideale per una vacanza breve o un week-end lungo, come abbiamo detto, Lussemburgo è un mix di grandiosità architettonica e fascino bucolico. Le cose da vedere non sono infinite ma, incredibilmente, sono sicuramente molte di più di quanto non si tenda a credere. Potrai perderti nel fascino rustico dei suoi spazi verdi, come i rigogliosi giardini fioriti che si affacciano sul fiume Pétrusse; oppure visitare la Cattedrale di Notre-Dame, gioiello dell’architettura gotica. Nel nord del paese non mancano le opportunità di praticare lo sci e l'escursionismo. La valle della Mosella, immediatamente a est della capitale, è una delle regioni vinicole più importanti d'Europa. Inoltre, la capitale si trova a non più di un'ora d'automobile da qualsiasi altra località del paese, per cui potrete comodamente visitare ogni angolo del Lussemburgo senza perdere troppo tempo per gli spostamenti.




Turista in Lussemburgo





La città di Lussemburgo

Così tipica nel suo aspetto di città fortificata, tanto da essere stata inserita nell’elenco dei patrimoni dell’Unesco dal 1994, è imperdibile. Visitate le fortificazioni ed i passaggi sotterranei scavati nella roccia (le Casematte, 23 km. di gallerie); ma anche le sale di rappresentanza del Palazzo del Granduca del Lussemburgo, una residenza in stile rinascimentale fiammingo. Sarà l’imponenza delle fortificazioni, gioiello dell’architettura militare o l’atmosfera di pace che emanano l’Alzette e il Pétrusse, i due fiumi che la attraversano, ma questa bella città denota un’innata eleganza che vi affascinerà, senza dubbio.




Cosa mangiare in Lussemburgo

In Lussemburgo vivono persone che arrivano da oltre 170 Paesi del Mondo. Stiamo quindi parlando di una nazione decisamente multiculturale, nonostante le piccole dimensioni. La quintessenza di Lussemburgo risiede, proprio in questa continua simbiosi tra opposti, tra modernità e stile medievale. Forse sconosciuta a molti, la tradizione gastronomica locale non ha niente da invidiare a molte delle altre zone d'Europa più famose. Lo street food è molto diffuso ma non mancano anche piatti più tradizionali. Come il Judd mat Gaardebounen, piatto tradizionale nazionale, che altro non è che uno stinco di maiale servito con patate, fave e pancetta. La Bounenschlupp è una delle tante zuppe che troverete: una sorta di minestrone, composto da fagiolini verdi, carote, cipolle e sedano, arricchito con pancetta affumicata (o salsicce e panna!). Il Lussemburgo è un paese senza sbocco sul mare, quindi i piatti di pesce tradizionali si basano sul pescato d'acqua dolce. Trota, luccio e gamberi sono alcuni dei pesci più comuni che troverai nei ristoranti locali. Ottime anche le Gromper Keeschelche, delle crepes salate, adatte anche a vegetariani perché servite con pomodori grattugiati, cipolla e prezzemolo (anche se ne troverete sicuramente altre versioni!). Infine, non dimenticate di assaggiare i vini locali! Oltre alla birra, infatti, qui in Lussemburgo troverete anche ottimo vino!

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: Scarpe comode, impermeabile e macchina fotografica
  • Libro da leggere: Sulla libertà di Cass R. Sunstein
  • Periodo consigliato: primavera, estate
  • Viaggio da fare: In coppia, in famiglia o in gruppo
  • Aforisma: "Le cose piccole hanno l’aria di nulla ma danno la pace." (Georges Bernanos)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.2.3);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link