Malta in Inverno: le cose migliori da fare e vedere

E’ evidente che pensando a Malta non riusciamo a non visualizzare la tipica vacanza di mare in un’isola mediterranea: spiagge, giornate di sole e magari qualche cocktail a bordo piscina! Ma c’è molto di più. Malta ha ben 7000 anni di storia. Sapevi che l’arcipelago maltese vanta una delle più alte concentrazioni di patrimoni storico-culturali per km2 al Mondo?

Panoramica di Malta

Una destinazione insolita per l’Inverno ma in grado di riservare più di qualche sorpresa. L'’isola in inverno presenta un clima abbastanza temperato, con temperature che oscillano tra i 12° ed i 20°. La campagna si trasforma in un paradiso, con la vegetazione che si riprende il proprio spazio dopo l'aridità dei mesi estivi. Andare a Malta in inverno è l’occasione ideale per conoscere ed apprezzare il suo aspetto più autentico senza dover subire l’affollamento e l’afa tipiche dell’estate.  

Dimentica spiagge e sole e preparati ad intensi cieli azzurri, una luce incredibile, una vegetazione selvatica ed alla quasi totale assenza di turisti.  Andare a Malta in inverno sarà bellissimo.

Ecco qualche consiglio per un viaggio indimenticabile:

Visitare La Valletta

Date le dimensioni ristrette di questa città, appena un chilometro quadrato, La Valletta si gira facilmente tutta a piedi, camminando sul lungomare vicino alle mura cittadine o tra i vicoletti più pittoreschi.

E' una città piccola e deliziosa; vivace di giorno e vuota la sera, dato che in molti vivono nelle città vicine. Con le sue vie strette, i suoi 300 monumenti e le sue chiese è stata eletta Capitale Europea della Cultura nel 2018.
La Valletta fu costruita dai Cavalieri di Malta, concepita per essere inespugnabile, su una secca e rocciosa penisola circondata dall’acqua. Le fortificazioni, ancora presenti, sono bellissime da vedere. Il modo migliore per ammirarne la magnificenza è fare una passeggiata lungo il bordo della città, il più vicino possibile alle mura.

Non dimenticare di passeggiare per le vie principali,Republic Street e la Merchant Street alla ricerca dei bellissimi balconcini (i gallarija) e di visitare la St.John’s Co-Cathedral, dal magnifico interno nel quale troverai anche due straordinari dipinti del Caravaggio, tra cui l’unico al Mondo autografato.


The Malta Experience

Si tratta di uno splendido spettacolo audio-visivo disponibile in 17 lingue che racconta la lunga storia di Malta. Divertente per i bambini ed avvincente per gli adulti, in 45 minuti, The Malta Experience ci porta alla scoperta della travagliata storia maltese. Un'esperienza interessante che ti permetterà di apprezzare e comprendere meglio ciò che scoprirai durante questo insolito itinerario di viaggio. The Malta Experience si trova ai Bastioni di St. Elmo, quasi sulla punta di Valletta.

Le tre città fortificate di Cottonera: Senglea, Birgu e Cospicua

Ti consiglio caldamente di visitare le tre città fortificate sui promontori, protagoniste della resistenza di Malta al Grande Assedio da parte degli ottomani nel 1565. Sembrano bellissime viste dai giardini Barrakka, ma meritano di essere esplorate anche a piedi. Quindi scendi al waterfront con l’ascensore panoramico e sali sul traghetto direzione Three Cities!

A Senglea (Isla in maltese) visita i Giardini della Guardiola del Forte San Michele e la Torre di Guardia Garjola. A Vittoriosa (Birgu in maltese) sorse il primo insediamento dei Fenici e per qualche anno fu la città dei Cavalieri prima che venisse costruita Valletta. Dal porticciolo di Birgu è possibile fare il giro del Grand Harbour sulla tipica dgħajsa (il tradizionale taxi marino). A Cospicua (Bormla in maltese) non puoi assolutamente perdere le tre strutture megalitiche: i monumenti funerari di Ghajn Dwieli, Ta’ German and Ta’ Kordin ed alcune cave usate come luoghi di preghiera al tempo dell’arrivo di San Paolo sull’isola (60 a.C. circa)

Mdina e Rabat

Mdina è stata la prima capitale di Malta. Abitata e fortificata sin dall’età del bronzo, era il centro romano di Malta. Quello che vediamo oggi è iniziato con gli arabi e si è sviluppato attraverso il periodo cristiano-medievale. Le famiglie nobili di Malta hanno le loro residenze antiche qui e perdersi tra le sue stradine labirintiche sarà quasi un'esperienza magica, soprattutto in inverno quando sono deserte e misteriose. Per visitare Mdina un paio di ore sono sufficienti ma tra le cose da fare prima di partire c’è un bel pranzo (o una cenetta!) in una delle tipiche taverne. Rabat è la città sorella di Mdina: la parola rabat (di origine araba) significa sobborgo, in quanto un tempo la città era una frazione di Mdina. Pur essendo di dimensioni piuttosto piccole, Rabat è ricca di storia: la tradizione cristiana vuole che San Paolo si sia fermato proprio qui, fondando la prima comunità cristiana dell’isola. L’importanza religiosa del luogo è sottolineata dalla grotta e dalle catacombe di San Paolo, uno dei luoghi più antichi della cristianità.

Naxxar

E’ una delle città più abitate di Malta e si trova nell’entroterra. Fatto storico importantissimo per questa cittadina è il naufragio di San Paolo nel 60 D.C., il quale fu soccorso ed accolto dagli abitanti di questo villaggio. Da non perdere il Duomo, bellissimo, ed una visita al Palazzo Parisio con la sua facciata art nouveau e gli interni in barocco siciliano.
Suggestive decorazioni natalizie per le strade di Malta

Vacanze di Natale

Come avrai ormai capito, Malta è fortemente cattolica e lo spirito del Natale è molto sentito. Se deciderai di visitare Malta durante il perido natalizio, dunque, non resterai deluso. Preparati a trovare le città piene di luci, addobbi e presepi! Se deciderai di visitare la capitale in questo periodo troverai ad attenderti il bellissimo albero di Natale di Mdina Glass realizzato con oltre 2000 palle di vetro soffiato artigianali. Tantissimi gli eventi natalizi: dai mercatini agli spettacoli pirotecnici.Inoltre non puopi perderti la suggestiva messa del 25 Dicembre nella St.John’s Co-Cathedral. A dicembre a Rabat c’è Natalis Notabilis, un suggestivo villaggio natalizio con bancarelle ed artigianato.

Il 13 dicembre, inoltre, si festeggia l’anniversario della Repubblica quindi anche in questo caso troverai probabilmente un fitto calendario di eventi e festeggiamenti! Per chi decide di visitare La Valletta per Capodanno imperdibile l’eccezionale spettacolo sul Grand Harbour.

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: una giacca a vento
  • Libro da leggere: Il manicomio di Malta di Vito Flavio Valletta
  • Periodo consigliato: tutto l'anno
  • Viaggio da fare: In coppia ma anche in solitaria
  • Aforisma: "Ma ancora mi ricorda Malta. Persa tra Europa e Africa, appartiene a nessun luogo. Appartiene a nessun luogo, non essendo mai appartenuta a nessun luogo. Alla Spagna e agli Arabi e ai Fenici, più di tutto. Ma come se non avesse mai veramente avuto un destino. Nessun fato. Lasciata fuori dal tempo e dalla storia.“ (David Herbert Lawrence)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.5.6);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link