Sulle orme dei Peaky Blinders: viaggio in Inghilterra

Se anche tu sei un fan della straordinaria serie televisiva britannica, creata da Steven Knight e ambientata a Birmingham dopo la prima guerra mondiale, preparati a viaggiare dalle West Midlands all’area della Greater Manchester. Luoghi spettacolari da percorrere sulle orme della famiglia Shelby.

Peaky Blinders è ambientato a Birmingham negli anni che vanno dalla fine della Prima Guerra Mondiale dopo gli anni Trenta. All’epoca Birmingham era veramente una città in balìa dei Peaky Blinders: oggi, è ben diversa e, salvo alcune eccezioni, i produttori sono stati costretti a scegliere location diverse. La serie è infatti stata girata anche a Liverpool e Manchester, alla ricerca di ambientazioni più fedeli all’epoca in cui si svolgono i fatti raccontati nella serie.

 



Come organizzare il tuo viaggio

Prenota un volo low cost per Birmingham: dall’Italia ce ne sono da molti aeroporti. Dopo aver visitato la città potrai spostarti a Manchester: il viaggio in treno tra Birmingham New Street e Manchester Piccadilly dura poco più di un’ora.

Manchester è la base perfetta per visitare anche la vicina Liverpool: le due città sono collegate da innumerevoli treni durante tutta la giornata ed il tragitto dura 40 minuti circa. Sta a te decidere se prendere il volo di ritorno direttamente da Manchester oppure se tornare a Birmingham.


Birmingham

Birmingham è la seconda città più grande di tutto il Regno Unito. Durante la Seconda Guerra Mondiale è stata bombardata pesantemente, motivo per il quale il suo skyline è oggi moderno e completamente diverso rispetto all’epoca in cui i Peaky Blinders regnavano incontrastati sulla città. All’epoca, infatti, a Birmingham si trovavano molte officine meccaniche pronte a fornire pezzi all’esercito (proprio come si vede già in Peaky Blinders). Solo una parte della città, ovviamente mostrata nella serie, è rimasta proprio come ai tempi degli Shelby: si tratta del bacino di Gas Street, dove si trovano alcuni dei canali più belli delle West Midlands.

In ogni caso il luogo chiave che ha fornito ambientazione alla serie si trova fuori Birmigham ed è Dudley. Lì troverai il Black Country Living Museum. Per visitarlo occorrerà una giornata ma sarà un’esperienza incredibile: ti sembrerà di trovarti davvero a Garrison Lane.



Dudley, Birmingham


Manchester

Manchester è una città che ben racconta la storia dell’Inghilterra dalla Rivoluzione Industriale in poi. Come abbiamo anticipato, per esigenze di ambientazione, molte scene sono state girate qui. Il centro della città è molto bello e vanta edifici che vittoriani ma anche di epoche successive. Vi sono alcune vie della zona dei Sackville Gardens, non distante da Canal Street, che si sono ben prestate a trasformarsi nella Birmingham degli anni Venti e Trenta. Quando sarai in città, vai a Winser Street e Harter Street. Sono due vie corte, contornate da edifici in mattoni rossi, tipici proprio dei primi del Novecento. Proprio queste due vie, durante le riprese della serie,  vengono chiuse da un “green screen” per proiettare la riproduzione digitale di Birmingham riprodotta.

A Manchester si trova un’altra location iconica della serie: il luogo in cui dove si svolgono le corse di cavalli a cui partecipa la famiglia Shelby con i suoi giri di scommesse. Si tratta dei Victoria Baths: l’edifico è stato  costruito nel 1906. Chiusi dal 1993 oggi location per set cinematografici, partite di basket, bowling e badminton.

A circa 15 minuti di treno da Manchester, potrai raggiungere Stockport. Si tratta di una piccola ma graziosa città il cui municipio è stato utilizzato come location per raccontare l’ascesa politica di Thomas Shelby. Lì troverai anche il suo ufficio. Il municipio si può visitare liberamente: ti basterà entrare e chiedere alla reception.



Victoria Baths, Manchester


Liverpool

Garrison Lane è una strada che esiste ancora realmente a Birmingham ma è ben diversa da come si presentava negli anni Venti. E’ per questo che la Garrison Lane della serie TV si trova a Liverpool: si tratta di Powis Street, nel quartiere di Toxteth, dove è nato Ringo Starr. E’ una classica strada inglese con le case popolari in mattoni, spesso utilizzata come location in film e telefilm. Un’altra via di Liverpool spesso utilizzata in Peaky Blinders è Rodney Street, una strada molto bella, piena di case di epoca georgiana. Nella serie tv viene utilizzata per rappresentare Londra.

La casa della zia Polly nella serie tv è situata appena fuori Birmingham, a Sutton Coldfield. In realtà le scene sono state girate nel villaggio operaio di Port Sunlight vicino a Liverpool, costruito nel XIX secolo per i lavoratori di una fabbrica di sapone. Al giorno d’oggi è un villaggio residenziale ed ospita anche un museo che racconta la storia del posto.

 

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: macchina fotografica ed accessori
  • Libro da leggere: La vera storia dei Peaky Blinders di Carl Chinn
  • Periodo consigliato: primavera, estate, autunno
  • Viaggio da fare: in coppia, in gruppo
  • Aforisma: “Grace, questa è Birmingham. Lasciamo il buon gusto a chi non può permettersi gli zaffiri” Thomas Shelby

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.5.6);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link