Alla scoperta della Valle Sabbia

La Valle Sabbia si trova nella parte orientale della Lombardia, vicino al Veneto ed al Trentino. E’ caratterizzata da un territorio bello e ricco di tradizioni. Lasciatevi conquistare dal fascino “Valsabbino!




Lago d'Idro





Enogastronomia

Oltre ad offrire un invidiabile patrimonio di arte, cultura e riserve naturalistiche, il territorio valsabbino propone ottimi prodotti gastronomici. Dal tipico formaggio locale, realizzato seguendo le antiche tecniche di caseificazione (da non perdere il bagòss ed i formaggi di media valle) agli insaccati (come il “dos” di Bione). Tra gli altri prodotti tipici di qualità spuntano le confetture, il miele ed il tartufo.




Arte e cultura

Il patrimonio culturale della Valle Sabbia è fatto di insediamenti storici, edifici religiosi, castelli e fortificazioni, come la napoleonica Rocca d’Anfo. Visitate il Museo Archeologico di Gavardo, il Monastero di San Bartolomeo (fondato nel 1039 dal vescovo bresciano Olderico I per il controllo del vasto territorio sottostante il monte) ed il Santuario della Madonna delle Cornelle (Livrio). Imperdibile la tradizione del cosiddetto “Rogo della Vecchia”, a Vestone. Una tradizione che rappresenta una pausa dai rigori dei fioretti quaresimali in cui è possibile mangiare ciò che si vuole, oppure fare quanto ci eravamo imposti di non fare durante la Quaresima. Il rogo in origine, rappresentava l’inverno ormai morente, che assume le sembianze di un fantoccio di paglia e stracci, col volto di vecchia, a richiamare il Carnevale. La vecchia rappresenta anche tutte le brutte cose che ci si vuole lasciare alle spalle. Il rogo è talvolta benedetto dal parroco e lo scoppiettare dell’acqua santa nel fuoco viene identificato con il demonio infuriato che fuggiva. Infine non perdetevi il Percorso dei Murales di Anfo, che, attraverso le sue immagini, racconta il paese e la sua storia. Seguendolo si ha come l’impressione di tornare indietro nel tempo, attraverso quindici postazioni che accompagneranno i visitatori lungo la storia di Anfo.




Lago d'Idro





Il lago d’Idro

Destinazione davvero imperdibile è questo bellissimo lago, lungo 12 km, provvisto di diverse spiagge, ognuna con la propria caratteristica. Il mezzo migliore per visitarle tutte è il battello. Il battello che naviga il lago d’Idro compie il giro completo del lago partendo da Lemprato, con tappa a Crone, Vantone, Anfo, Vesta, Ponte Caffaro e Baitoni. Una giornata tipica sul lago prevede: giro in battello, giornata in spiaggia, giro in canoa ed un aperitivo in spiaggia. Tuttavia per gli amanti del trekking, lungo la costa del lago ci sono dei sentieri sia direttamente sulla riva del lago che in altitudine, alcuni adatti anche per le mountain bike o le e-bike.

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: scarpe da trekking
  • Libro da leggere: La casa sul lago di Thomas Harding
  • Periodo consigliato: primavera, estate, autunno
  • Viaggio da fare: in coppia, in famiglia
  • Aforisma: "Fai che il tuo cuore sia come un lago. Con una superficie calma e silenziosa. E una profondità colma di gentilezza." (Lao Tzu)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.2.3);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link