Cammini: il Cammino del Salento

Un cammino caratterizzato da dislivelli modesti, affacciato su maestose scogliere dalle quali è possibile intravedere la Grecia e l’Albania. Si cammina tra oliveti ed antichi terrazzamenti, immersi nel tiepido clima salentino.

In questo articolo troverai tutto quello da sapere sul Cammino del Salento: come tutti i cammini anche il Cammino del Salento permette di collezionare i timbri dei luoghi visitati da apporre sul Passaporto del Pellegrino.




Il Cammino del Salento




Itinerario

Il Salento è una meravigliosa zona della Puglia ricca di cose da fare e scoprire. Ogni anno sono numerosissime i turisti che il Salento. Pochi però scelgono di fare delle vacanze diverse dal solito e dedicarsi a questo splendido cammino.  Il Cammino del Salento è un percorso lungo 138km che invita i visitatori a scoprire il Salento autentico attraverso un itinerario che va da Lecce a Santa Maria di Leuca. La prima tappa del Cammino parte da Lecce, a Porta Napoli, e giunge a Sternatia nel cuore della Grecìa Salentina. La seconda tappa del Cammino collega Sternatia a Corigliano d’Otranto. Il percorso è lungo 20 km, percorribile in circa 4 ore. La terza tappa che collega Coriglia a Otranto è lunga 27 km con un tempo di percorrenza di circa 7 ore. Durante questa tappa potrai raggiungere Giurdignano, conosciuto come il giardino megalitico d’Italia. Da Otranto si arriva nella quarta tappa a Santa Cesarea Terme in 23 km e circa 6 ore di cammino. La quinta tappa va da Santa Cesarea Terme a Marina Serra. E’ lunga 26 km ed è percorribile in circa 7 ore, fra sentieri e antichi tratturi. A Marina Serra scoprirai una delle piscine naturali più belle del Salento. La sesta e ultima tappa del Cammino del Salento è lunga 22km e si percorre in circa 6 ore. Arriva a Santa Maria di Leuca.




Anfiteatro Romano, Lecce




Lecce

Lecce è una città della Puglia nota per gli edifici in stile barocco. La città presenta un originale tessuto urbano che le hanno meritato l'appellativo di "Firenze del Sud" o "la Signora del Barocco". Nella centrale piazza del Duomo, si trova la Cattedrale di Lecce con una doppia facciata e un campanile. Non perdere la bella Basilica di Santa Croce, caratterizzata da sculture ed un interessante rosone; e la Colonna di Sant'Oronzo, di epoca romana, Degno di visita anche l'anfiteatro romano, sotto il livello stradale.

 

Sternatia

Qui si possono visitare vere e proprie meraviglie architettoniche come il palazzo baronale Granafei, il frantoio ipogeo e la Porta Filia. Fermati a scoprire le tradizioni della cultura greco-salentina. Sternatia, infatti, fa parte della Grecìa Salentina, isola linguistica del Salento in cui si parla un idioma di origine greca, il griko.




Corigliano d’Otranto

Anche Corigliano d’Otranto appartiene alla Grecìa Salentina, la quale comprende nove comuni in cui si parla il griko. E’ un centro agricolo e commerciale abitato sin da epoche antichissime e forse di origine romana. Visita il castello, le chiese cittadine ma, soprattutto, il Dolmen, dove troverai testimonianze neolitiche ancora in perfette condizioni.




Otranto

Otranto è un comune situato sulla costa adriatica della penisola salentina. E’ il comune più orientale d'Italia: il capo omonimo, chiamato anche Punta Palascìa, a sud del centro abitato, è il punto geografico più a est della penisola italiana. Otranto è la Puglia autentica, dove le spiagge si alternano a una natura splendida. Patria del pesce fresco in tutte le salse, a Otranto non potrai resistere alle numerose pescherie, nelle quali potrai scegliere il pesce che verrà cucinato proprio davanti a te.




Rovine della Chiesa dei Santi Cosma e Damiano, Giurdignano




Giurdignano: il giardino megalitico d’Italia

A ridosso del Capo d'Otranto, Giurdignano possiede una delle più grandi concentrazioni di dolmen e menhir d'Italia ed è per questo conosciuto come il giardino megalitico d'Italia. Uno scenario da cartolina tra strade lastricate, case a corte, negozietti e monumenti storici.




Santa Cesarea Terme

Situato sulla costa orientale della penisola salentina, all'imbocco del Canale d'Otranto, è uno dei centri a maggiore vocazione turistica del Salento. È una stazione idrotermale ed è infatti conosciuto come “le terme del Salento”. Santa Cesarea Terme è un piccolo centro di tremila abitanti che sorge su una grande scogliera a strapiombo sul mare, l’abitato è ricco di ville costruite dai nobili della zona sul finire dell’Ottocento.




Marina Serra

Sorge nel basso Salento, sul versante che affaccia nel Mar Ionio orientale. Il paesaggio di questa marina è caratterizzato dalla presenza di rocce e fiordi, con vegetazione tipicamente mediterranea, mare pulito e acque trasparenti. Marina Serra è veramente indicata per chi cerca tranquillità e relax.




Santa Maria di Leuca

Si tratta di uno dei luoghi più famosi e caratteristici del Salento. Luogo perfetto per la villeggiatura estiva, con strutture turistiche, mondanità, eventi culturali, spiagge, ma anche storia ed una tradizione culinaria eccellente.  Bellezze architettoniche, paesaggi unici e selvaggi. Qui potrai ammirare le magnifiche ville antiche, dalla vista sul o il Santuario della vergine “de Finibus Terrae”. Sempre dal promontorio cade la suggestiva Cascata Monumentale, opera concepita e costruita per celebrale la fine dei lavori dell’acquedotto pugliese, di cui Santa Maria di Leuca costituisce il termine ultimo.

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia:abbigliamento e scarpe comodi per camminare
  • Libro da leggere: Storie del Salento di Raffaele Polo
  • Periodo consigliato: tutto l'anno
  • Viaggio da fare: in coppia, da soli
  • Aforisma: Il vero miracolo non è volare in aria o camminare sulle acque, ma camminare sulla terra. (Li Lin Chi)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.2.3);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link