Cammini: la Penisola Sorrentina

In questo viaggio cammineremo da Salerno a Sorrento, alla scoperta della penisola sorrentina, un vero e proprio balcone sul mare. Percorreremo il famoso Sentiero degli dèi, immersi tra olivi, viti, limoni e castagni. Un cammino che ti permetterà di visitare tanti bellissimi borghi e che terminerà con la discesa finale a Punta Campanella.

 Il sentiero degli Dei è un sentiero escursionistico che percorre i Monti Lattari, snodandosi tra la Costiera Amalfitana e la Costiera sorrentina. I punti salienti sono i panorami delle isole e delle montagne circostanti: se il tempo lo permette, è possibile vedere il Vesuvio, il Golfo di Napoli o l'isola di Capri.




Sentiero degli dèi




Itinerario

La Costiera Amalfitana è uno dei paesaggi costieri più spettacolari al Mondo ed è un vero paradiso escursionistico anche se il turismo escursionistico è attualmente quasi esclusivamente limitato al Sentiero degli dèi. L’itinerario di questo nostro viaggio ti porterà alla scoperta di  tappe quotidiane molto estenuanti da Salerno a Sorrento. Il Sentiero degli Dei ha diversi tracciati e deviazioni. L’itinerario che ti suggeriamo parte Salerno e dura otto giorni. Da Salerno ci si sposta a Maiori, dove inizia il vero e proprio cammino in direzione di Atrani (dislivello di 550 m in salita, 550 m in discesa per circa sei ore di cammino). Il giorno successivo si cammina verso Agerola: dislivello di 700 m in salita, 100 m in discesa (anche qui affronterai più o meno sei ore di cammino). La tappa successiva porta da Agerola a Santa Maria del Castello. Un percorso di 850 m in salita, 600 m in discesa per una durata, anche qui, di circa sei ore. Il quinto giorno si cammina verso Sant’Agata sui due Golfi: 400 m in salita, 750 m in discesa, quasi sette ore di cammino.  Il giorno successivo ci si dirige a Marina del Cantone attraverso un percorso di 500 m in salita, 650 m in discesa (circa sette ore di cammino). Da Marina del Cantone ci si sposta a Sorrento: 450 m in salita, 500 m in discesa, per quasi sei ore di viaggio. Il nostro percorso termina il giorno successivo a Capo Sorrento  dopo gli ultimi 150 m in salita e in discesa (circa quattro ore di cammino).




Salerno

Salerno è una città portuale a sud-est di Napoli. Per visitare Salerno in un giorno potreste pensare di seguire un percorso di trekking urbano che vi introdurrà innanzitutto nell'antica via dei Mercanti, che attraversa l'intero centro storico, oltre che portarvi alla scoperta della Pinacoteca Provinciale, del Duomo di Salerno, del Complesso di Santa Sofia, dei Giardini della Minerva ed, infine, della Villa Comunale. Distesa sulla costa campana affacciata sul Mar Tirreno e protetta dall'appennino, la provincia di Salerno è uno scrigno di segreti da scoprire assolutamente in un weekend.




Maiori

Maiori è uno dei comuni della Costiera Amalfitana, dichiarata dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità. Il patrimonio storico ed artistico di Maiori è molto ricco e annovera la Collegiata di Santa Maria a Mare e il suggestivo Santuario dell’Avvocata che domina dall'alto l'intera Costiera Amalfitana ed è raggiungibile esclusivamente a piedi Al contrario della stragrande maggioranza degli altri comuni della Costiera Amalfitana, Maiori possiede una ampia e lunga spiaggia incastonata tra i caratteristici terrazzamenti coltivati ad agrumi.




Atrani

Componente del club dei borghi più belli d'Italia, con i suoi 0,1206 km² Atrani è il più piccolo comune italiano per superficie. Fisicamente quasi unito ad Amalfi, il borgo di trova su uno stretto lembo di terra tra il monte Aureo e Civita, allo sbocco della Valle del Dragone. Atrani è l’unico comune della Costiera Amalfitana ad aver conservato realmente intatto il tipico aspetto del piccolo borgo marinaro.




Bellissima vista sulla Costa di Amalfi dal Sentiero degli dei




Amalfi

Amalfi è una suggestiva città posta al di sotto delle ripide scogliere sulla costa sud-occidentale dell'Italia. Tra il IX e l'XI secolo, fu sede di una potente repubblica marinara. Amalfi fu la più antica tra le Repubbliche Marinare e prosperò per tre secoli di splendore avendo sulla sua scena politica Normanni, Longobardi e anche Saraceni. Il suo declino iniziò nel 1137 quando fu battuta e saccheggiata dalla repubblica rivale Pisa. Nel cuore della città, la Cattedrale di Sant'Andrea, di epoca arabo-normanna, è caratterizzata da una facciata bizantina a righe. La dolcezza del clima e le bellezze architettoniche resero Amalfi una delle tappe preferite del Grand Tour in Costiera quando, nella seconda metà del 1800, Ferdinando II di Borbone fece realizzare la strada litoranea da Vietri sul Mare a Positano.




Agerola

Agerola è una splendida terrazza panoramica sulla Costa d’Amalfi, meta di escursionisti ed amanti della buona tavola. Agerola è l’unico comune situato nel territorio costiero, ma appartenente alla provincia di Napoli. Da qui partono diversi percorsi escursionistici, dai più impegnativi ai più agevoli, tutti in grado di regalare esperienze suggestive ed emozionanti, a contatto con la natura.




Santa Maria del Castello

Nello splendido scenario delle colline Vicane, nella penisola sorrentina, in una area di grande valore naturale e paesaggistico, sorge questa bella cittadina panoramica. Da un’altitudine di 680 m sul livello del mare, Santa Maria del Castello offre un suggestivo panorama che spazia dai Monti Lattari al Monte Faito, affacciandosi sul Golfo di Napoli e Positano. Per la sua posizione strategica di valico fra Vico Equense e Positano, è stato per secoli punto obbligato di passaggio di genti e mercanti. L'unica alternativa era, infatti, la circumnavigazione della Penisola fino a Punta Campanella. Oggi è un importantissimo crocevia per gli escursionisti.




Sant’Agata sui due Golfi

Situata nella penisola sorrentina, deve il suo nome alla posizione in cui si trova, fra i golfi di Napoli e di Salerno, una posizione tra le più privilegiate della Costiera Amalfitana. Da un lato c'è il Golfo di Napoli col Vesuvio, dall'altro quello di Salerno con le isole dei Galli e la Costiera Amalfitana. Di fronte Capri. Partendo dalla piazza centrale del borgo si può arrivare al Monastero del Deserto, costruito in cima all'omonima collina dai frati Carmelitani nel Seicento. Un luogo incantevole che, con i suoi panorami, fece innamorare Stendhal e Goethe.




Marina del Cantone

Città in riva al mare, rinomata per ristoranti e spiagge, è una splendida baia situata a Nerano. Qui troverai una spiaggia ampia, con zone libere, stabilimenti balneari e ristoranti costruiti su palafitte. Grazie all’esposizione a Sud ed alla presenza delle montagne che la riparano dal vento qui è possibile godersi le belle giornate di sole da fine marzo ad ottobre inoltrato.




Positano




Positano

Positano è la città della Costiera Amalfitana famosa per lo shopping e la bella vita. Ma c’è molto di più. La città si sviluppa verticalmente, tra viuzze e gradini Una città che non si visita, si vive. In effetti i veri e propri luoghi di interesse sono pochissimi, ma da qui si possono ammirare panorami e scorci unici. Il sito principale è senza dubbio la Chiesa di Santa Maria Assunta che è famosissima soprattutto per la sua cupola ricoperta di maioliche colorate.




Sorrento

Sorrento è una cittadina costiera situata di fronte alla baia di Napoli. Edificata sulla scogliera che la separa dal suo affollato porticciolo, la città è famosa per i suoi panorami e per i vivacissimi caffè di Piazza Tasso. Il centro storico è un dedalo di stradine dove trova spazio la bella chiesa di San Francesco, un edificio del XIV secolo con un chiostro tranquillo. Usciti dal chiostro obbligatoria è la passeggiata nella Villa Comunale con l'immancabile selfie col panorama della costiera Sorrentina e del Vesuvio sullo sfondo. Dalla villa si può scendere a piedi nella zona del porto oppure proseguire la passeggiata arrivando fino a Piazza Vittoria. Qui troverai infatti un altro interessante punto panoramico. Seguendo la strada arriverai al borgo marinaro di Marina Grande.




Punta Campanella

Punta Campanella è un promontorio ed area marina protetta istituita nel 1997. Quando la catena dei Monti Lattari declina dolcemente verso il mare comincia il territorio di Punta Campanella, la congiunzione tra Penisola Sorrentina e Costiera Amalfitana, lingua di terra che si allunga sul Mediterraneo e che sembra voglia ricongiungersi con l'Isola di Capri.




Capo Sorrento

La bellezza naturalistica di capo Sorrento ha da sempre affascinato gli esseri umani al punto da ospitare la lussuosa villa di Pollio Felice del Primo Secolo dopo Cristo. Nel periodo medioevale, invece, la regina Giovanna amava fare il bagno in questo meraviglioso mare. Il punto di maggior richiamo è una piscina naturale, una piccola insenatura dal fondale poco profondo collegata al mare attraverso un canale sormontato da un arco naturale.

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia:scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia
  • Libro da leggere: La casa degli specchi di Cristina Caboni
  • Periodo consigliato: primavera, estate
  • Viaggio da fare: in coppia, da soli
  • Aforisma: Quando le tue gambe sono stanche, cammina con il cuore. (Paulo Coelho)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.2.3);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link