Cinque Terre: un viaggio da sogno in Liguria

Le Cinque Terre rappresentano una delle più belle aree mediterranee naturali della Liguria. Parliamo di un tratto costiero del Levante lungo circa 10 km caratterizzato dalla presenza di cinque antichi borghi marinari che si affacciano a picco sul mare. Seguiteci in questo spettacolare viaggio alla scoperta di questo meraviglioso Patrimonio dell’Umanità UNESCO!




Monterosso al Mare





Monterosso al Mare

Un mare con acque cristalline, spiagge e coste frastagliate di un fascino ineguagliabile si uniscono ad una grande rete di sentieri. Monterosso al Mare è la più popolosa tra le cinque località. Il paese è diviso in due da un promontorio con un tunnel di un centinaio di metri. Da una parte troviamo la zona di Fegina (zona residenziale dove si trova la stazione fs), dall'altra il porto vecchio (ovvero il centro storico). Nella zona di Fegina trovate un sentiero faticoso ma con un panorama incredibile che in circa un'ora di cammino vi porta in cima a Punta Mesco e, proseguendo, a Levanto. Asilo di pescatori e contadini, come lo definiva Montale, fra vicoli stretti ed intricati sorge la chiesa di San Giovanni Battista. Non perdetevi questa bella chiesa in stile gotico-genovese. Di grande fascino anche il convento dei cappuccini (che risale al XVII secolo) e la trecentesca chiesa di San Antonio del Mesco. Sul promontorio che separa Fegina dall'antico borgo, si può visitare l'articolato sistema difensivo con le mura della cittadella, i resti dell'antico castello con le sue due torri, e sulla scogliera ai piedi dell'altura rocciosa l'imponente Torre Aurora.




Vernazza





Vernazza

Un suggestivo borgo medievale arroccato su di una maestosa ed affascinante scogliera. Raggiungere il borgo via mare è un’esperienza incredibile: raggiunto il porticciolo racchiuso fra le case pastello, si può visitare la chiesa di Santa Margherita di Antiochia, dotato ad Est di un corpo medioevale, ad Ovest rinascimentale. Ma Vernazza vanta anche i resti del suo possente sistema difensivo come l’antica cinta muraria della struttura fortificata cittadina, il Castello Doria, la torre di avvistamento, il Belforte e la Torre del Convento dei Padri Riformati di San Francesco.




Corniglia





Corniglia

Un vero e proprio gioiello incastonato nella suggestiva scogliera. Antico borgo romano con una lunga e ricca tradizione agricola, Corniglia è l'unico paese ad essere quasi inaccessibile dal mare. Per raggiungerlo bisogna salire una lunga scalinata di mattoni (33 rampe con 377 gradini) o percorrere la strada carrozzabile che sale dalla ferrovia. In questo meraviglioso borgo si può visitare la settecentesca piazza del Largo Taragio, e la parrocchia di San Pietro, uno fra i monumenti più interessanti di tutta la costa, bellissimo esempio di gotico ligure. L'edificio, che mostra una chiara simbologia templare, fu eretto nel 1334, mentre nel 1351 fu realizzato il rosone in marmo bianco di Carrara. All'interno sono particolarmente interessanti il fonte battesimale, le statue degli evangelisti ed il polittico diviso in spicchi che raffigura i Maestri.




Manarola





Manarola

Un antico borgo nel quale le case sembrano nascere dalla scogliera della lunga e stretta marina. Sotto Genova, il paese conobbe un progressivo sviluppo, diventando uno dei maggiori produttori di vino ed olio. Nella parte bassa del paese si può ancora ammirare il vecchio mulino o frantoio, restaurato dal Parco Nazionale. Qui si possono visitare: la chiesa di San Lorenzo, in stile gotico-ligure; il Campanile Bianco a pianta quadrata; il quattrocentesco Oratorio dei Disciplinati della Santissima Annunziata e l'antico Ospedale di san Rocco.




Riomaggiore





Riomaggiore

Stretto tra due ripide colline terrazzate, l'antico borgo di Riomaggiore colpisce il visitatore con le sue coloratissime case costruite in verticale. Nell'ottocento, il villaggio abitato allora da 3000 persone, incantò il pittore fiorentino Telemaco Signorini, esponente di spicco della corrente dei macchiaioli. Nel paese meritano una sosta il cinquecentesco oratorio di Santa Maria Assunta, l'oratorio di Sant'Antonio Abate e l'oratorio di San Rocco.




Come raggiungere le Cinque Terre

Basta raggiungere la costa ligure tra La Spezia e Genova: il Parco delle Cinque Terre è facilmente raggiungibile in treno. Un servizio di treni regionali permette il collegamento tra i 5 borghi con frequenza media di 3 treni all'ora.

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: protezione solare
  • Libro da leggere: I racconti delle Cinque Terre di Ettore Cozzani
  • Periodo consigliato: primavera, estate, autunno
  • Viaggio da fare: in coppia o in famiglia
  • Aforisma: "Da noi il mare sale per rocce e per dirupi col suo respiro." (Francesco Biamonti)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.2.3);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link