Cosa vedere a Lecce e cosa fare in giro per la città

Lecce può essere definita un vero e proprio museo a cielo aperto. È una città in cui arte e storia si fondono, rendendola la perfetta rappresentazione di periodi storici e stili diversi tra loro, ma che qui si integrano alla perfezione.

Civiltà messapica, architetture medievali che ben si fondono con i resti archeologici della dominazione romana, dove ammirare l'architettura rinascimentale a la ricchezza del barocco, e tanto altro, accompagneranno il tuo viaggio a Lecce.

Ma cosa vedere a Lecce nello specifico? Perdersi tra le viuzze del suo centro storico è d’obbligo, ma proviamo a fare insieme un elenco delle cose da vedere e da fare assolutamente a Lecce, la Firenze del sud.

Piazza del Duomo e il duomo di Lecce


Cosa vedere a Lecce

Non puoi che iniziare la tua visita a Lecce dalla sua piazza principale: Piazza del Duomo. Qui potrai vedere Santa Maria Assunta, il campanile a cinque piani, il Palazzo Vescovile e il Palazzo del Seminario.

Il Duomo è il fulcro della religiosità della città, realizzato dall'architetto Giuseppe Zimbalo. Ti consiglio di salire fin sopra al campanile, magari riuscirai a vedere anche il mare, se sei fortunato.

Tutte le strade portano in Piazza Sant’Oronzo


Cosa vedere a Lecce

Ed è vero. Ogni strada ti condurrà in questa piazza in cui troverai la Colonna di Sant’Oronzo, il Palazzo del Seggio (il Sedile), le chiese di San Marco e Santa Maria delle Grazie e l'Anfiteatro Romano.

L’Anfiteatro Romano di Lecce fu scoperto agli inizi del ‘900, durante i lavori di realizzazione del palazzo della banca d'Italia ed è la testimonianza più importante della Lecce romana che si chiamava Lupiae. Ad oggi solo una sua piccola parte si trova ancora nascosta.

Visita alla Basilica di Santa Croce


La Basilica di Santa Croce è l'emblema del Barocco Leccese. La sua costruzione è durata ben trecento anni, per questo nella sua architettura e al suo interno ti troverai di fronte ad accostamenti stilistici del Rinascimento Cinquecentesco e a fantasiose figure barocche.

Gita al Castello di Lecce


Il Castello di Carlo V di Lecce si chiama così perché fu Carlo V a trasformarlo in una vera fortezza militare. Dal 2010 ospita il Museo della Carta pesta, davvero una visita piacevole: il tributo a una forma d’arte che, da secoli, costituisce un tratto saliente del territorio salentino.

Cosa fare a Lecce di sera


Beh, di sera si mangia e si beve.
Non puoi farti mancare un buon calice di Primitivo di Manduria o di Salice salentino.

Ti consiglio di assaggiare la cucina locale e di concludere una buona cena con il dolce tipico leccese: il pasticciotto con crema e amarena. Non te ne pentirai!


Lecce è visitabile in ogni stagione, ma ti consiglio di farlo in primavera o in autunno, per goderti a pieno la città (senza caldo o freddo eccessivi).

In ogni caso, non dimenticare di prenotare il tuo soggiorno in anticipo, per non perdere le offerte migliori! 

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: scarpe da passeggio e zainetto
  • Libro da leggere: L’amore a due passi di Catena Fiorello
  • Periodo consigliato: tutti
  • Viaggio da fare: primavera, autunno
  • Aforisma: Lecce ha strade belle, ampie, ma tutte tortuose. Intorno una pianura vastissima. (George Berkeley)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.5.6);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link