Parco Regionale dell’Oglio: una perla quasi sconosciuta

Negli anni Sessanta nessuno si sarebbe mai immaginato che Milano potesse diventare una delle città italiane più visitate per turismo. Milano e l’intera Lombardia erano il simbolo di un’Italia produttiva, tutta nebbia e fabbriche. Eppure la Lombardia è una regione bellissima, con un territorio tutto sa scoprire. La zona che scopriremo oggi rappresenta una vera e propria perla dal grande valore naturalistico e non solo. L’Oglio, infatti, rappresentò fin dai tempi antichi un punto di confine tra diversi popoli e territori. In epoca romana il suo corso divideva diversi “municipia”. Successivamente Bizantini e Longobardi lo considerarono il limite naturale tra i rispettivi territori. Questo stesso territorio fu la linea di confine tra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia ed oggi il Parco dell’Oglio offre molte sorprese a turisti, cicloturisti e mototuristi. Scopriamole insieme!




Veduta aerea del Fiume Oglio nella Valle del Po





Il fiume ed il suo territorio

Il fiume, lungo 154 km, si percorre dal Lago d’Iseo al punto in cui si immette nel Po ed è racchiuso in due distinti Parchi Regionali: quello Nord e quello Sud. Il paesaggio tipico del bacino fluviale è caratterizzato da campi pianeggianti ma anche tipicità vegetali della valle solcata dal fiume. Oltre agli aspetti ambientali meritano degna considerazione le testimonianze storico-architettoniche che arricchiscono la zona, come le fortificazioni derivanti dal sistema difensivo creato lungo il corso del fiume. Caratteristici anche i cascinali con fattoria, le distese di campi coltivati e gli esempi di archeologia industriale.




Parco Oglio Nord

Un Parco tutto da scoprire, nel cuore della Pianura Padana, che custodisce tratti di ambienti di grande valore naturalistico. Il Parco dell’Oglio Nord si estende per una lunghezza fluviale di 80 km e interessa una superficie di circa 14.000 ettari. Il Parco Oglio Nord affascina per la ricca flora e fauna: presenta infatti ben sette riserve naturali, tutte lungo il tratto centrale del fiume ed al confine con il Parco Oglio Sud. Un’area imponente dove l’influenza dell’Uomo si fa sentire pur avendo lasciato diverse aree naturalisticamente integre. All’interno dell’area del Parco sono diverse le testimonianze storiche ed artistiche rilevanti: rocche, castelli, chiese e musei. Si trovano tracce delle fortificazioni in quasi tutti i Comuni presenti nel Parco. Non perdetevi la maestosa Rocca sforzesca di Soncino (una delle cerchie murarie più suggestive e meglio conservate della Lombardia); la Stamperia Ebraica dei tipografi Soncino (una delle stamperie ebraiche più antiche del mondo) ed il Castello di Villachiara (BS), antica residenza dei Martinengo. Il Parco si estende su tre provincie (Bergamo, Brescia e Cremona) consentendo l’opportunità di offrire una diversità ambientale ed eno-gastronomica molto interessante. Si passa dai celebri vini della Franciacorta, alle inaspettate produzioni vinicole della bergamasca, fino a ristoranti che offrono un’attenta e curatissima rielaborazione delle tradizioni locali. Normalmente sono diverse le attività che è possibile praticare o sperimentare nei territori del parco. Nel comprensorio del Parco è infatti possibile praticare trekking (da soli o con le guide), mountain Bike o semplici passeggiate in bicicletta,  equitazione, canoa o scoprire percorsi guidati alla scoperta delle erbe officinali locali.




Il Castello di Soncino





Parco Oglio Sud

Il Parco comprende il basso tratto del fiume Oglio, dal confine con il Parco Oglio Nord alla confluenza con il fiume Po, interessando le province di Cremona e Mantova. Attraversa la pianura agricola, caratterizzata da un susseguirsi ordinato di coltivazioni, interrotti dai filari e zone ricche di vegetazione naturale e fauna acquatica. Le Riserve Naturali presenti nel Parco sono Le Bine e le Torbiere di Marcaria. La prima si è originata dalla modificazione del corso del fiume a causa di lavori di rettificazione dell'Oglio effettuato alla fine del Diciottesimo secolo, la seconda presenta degli ampi specchi d'acqua originatasi dall'estrazione della torba avvenuta fino alla metà del secolo scorso. All'interno delle Riserve Naturali Le Bine e Torbiere di Marcaria sono presenti dei percorsi di osservazione della vegetazione e della fauna. I centri visita all'interno del Parco sono rispettivamente ad Acquanegra sul Chiese ( Riserva Naturale Fattoria Didattica Le Bine) e a Canneto sull'Oglio. L'intero Ecomuseo Valli Oglio Chiese di Piazza Gramsci e i suoi percorsi didattici rientrano nel Centro Visita del Parco. Se decidete di visitare questo territorio non potete non approfittarne per assaggiare la cucina locale ed i suoi prodotti tipici. Si tratta di un territorio che offre una cucina ricca e varia, che spazia dai tradizionali lessi, alle mostarde cremonesi e mantovane, passando per gli agnoli o marubini in brodo, i tortelli di zucca, il cotechino con le lenticchie, le salse verdi e rosse, il pesce di fiume e l’eccezionale sbrisolona! Il Parco, caratterizzato da un territorio pianeggiante in un contesto strettamente agricolo, propone tanti prodotti. Meloni ( i famosi Meloni di Viadana), mele e pere, Grana Padano e salumi dagli allevamenti. Ma anche zucca, tortelli mantovani e tante altre specialità. Solitamente, tra maggio e giugno, nei Comuni del Parco di Acquanegra, Canneto sull'Oglio e Isola Dovarese si tiene la "Festa del luartis", germogli di luppolo che crescono lungo le rive del fiume Oglio, con i quali si possono preparare buonissime frittate.

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: scarpe comode e scarpe da trekking
  • Libro da leggere: La ciclovia dell’Oglio – Dal Lago d’Iseo a Ostiano di Albano Marcarini
  • Periodo consigliato: estate, primavera, autunno
  • Viaggio da fare: in coppia o in famiglia
  • Aforisma: "Guardare la bellezza della natura è il primo passo per purificare la mente." (Amit Ray)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.2.3);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link