Riserva Naturale Torbiere del Sebino: una gita fuori porta incredibile

Oggi vi portiamo alla scoperta di una Riserva Naturale bellissima che si trova in Lombardia, sulla sponda meridionale del Lago di Iseo. Si tratta della zona umida più significativa per estensione ed importanza ecologica della provincia di Brescia. Un’area di 360 ettari dove si trovano prevalentemente canneti e specchi d’acqua circondati da campi coltivati, strade ed abitazioni.




Torbiere del Sebino





Cosa vedere nella Riserva

La Riserva Naturale Torbiere del Sebino si trova a sud del Lago d’Iseo e comprende: le Lame (una vasta distesa di specchi d’acqua risultato dell’escavazione di un giacimento torboso), le Lamette (una specie di laguna torbosa a nord, sul lago) ed alcune vasche a sud ed ovest profonde circa 10-15 metri, in alcune delle quali è anche possibile pescare. L’itinerario più gettonato per visitare la Riserva parte dal parcheggio del Monastero di San Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo. Il Monastero si erge proprio sopra le torbiere del Sebino e conserva un ciclo di affreschi sulla Vita di Gesù di autore ignoto del XVI secolo. Tra le preziose opere d'arte si può annoverare anche la magnifica cassa barocca attualmente contenente un organo a canne costruito da Daniele Giani nel 2015 riutilizzando la parte antica (di fattura Antegnati) del precedente, costruito nel XX secolo.




Torbiere del Sebino





Il sentiero

Scendendo per la strada sterrata che si trova tra il Monastero e la provinciale per Iseo e, attraversato un ponticello di legno sotto il ponte della ferrovia, si passa lungo il bordo di un campo coltivato, al termine del quale si raggiunge la strada provinciale. Da qui tramite un sentiero aperto tra la vegetazione per isolare la Riserva dal rumore del traffico, è possibile scorgere dall’alto i primi specchi d’acqua. Al termine del sentiero si arriva all’ingresso della Riserva e, seguendo i camminamenti ed i ponticelli che l’attraversano, si arriva nei pressi di un vivaio e ad alcune vasche dov’è consentita la pesca. Poi si incontrano alcuni campi coltivati ed un’altra zona con camminamenti di legno sospesi sull’acqua.

La lunghezza complessiva del percorso è di circa 4 chilometri e si riesce a percorrere tranquillamente a piedi.




Informazioni generali per visitare la Riserva

Il biglietto d’ingresso è di 1 euro a persona: per gruppi superiori a cinque persone è necessario prenotare la visita guidata. Nella Riserva è vietata ogni forma di disturbo della fauna e di danno alla vegetazione. E’ vietato introdurre animali, gettare immondizie ed abbandonare i percorsi segnalati.

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: Scarpe da trekking e macchina fotografica
  • Libro da leggere: Iseo e le torbiere di G. Motta
  • Periodo consigliato: primavera, estate, autunno
  • Viaggio da fare: In coppia, da soli o in gruppo
  • Aforisma: "La natura non è un posto da visitare. E casa nostra." (Gary Snyder)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.2.3);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link