Ville e parchi alle porte di Milano

La Lombardia è una regione che offre tantissime attrazioni naturalistiche. Basta uscire dalle grandi città, per scoprire laghi meravigliosi, montagne e cascate. Oggi vogliamo portarvi alla scoperta di alcuni tra i luoghi verdi più affascinanti dei dintorni di Milano.  Vi va di seguirci?




Vigna di Leonardo





Villa Litta

Non è esattamente uno “spazio verde” ma è un luogo assolutamente da non perdere. Situata alle porte di Milano (a Lainate), è famosa per la sua bellezza, ma anche per la sua particolarità. Mosaici, affreschi, fontane, saloni, statue, ma soprattutto eccezionali giochi d’acqua in grado di sorprendere grandi e piccini!  Superbo esempio di villa di delizia e di architettura lombarda, trova la sua massima realizzazione nel magnifico Ninfeo, forse tra i migliori esempi del suo genere. I giochi d’acqua, realizzati per sorprendere amici e visitatori dell’epoca, sono ancora perfettamente funzionanti e vengono azionati da abili fontanieri. Nel 2016 è stato definito il Parco pubblico più bello d’Italia.




Giardini della Guastalla

Splendido esempio di giardino all’italiana del Cinquecento, oggi è un piacevole luogo per rilassarsi a pochi passi dal Duomo. Meno conosciuto di altri parchi cittadini, i Giardini della Guastalla di Via Francesco Sforza sono sicuramente una delle aree verdi più belle di Milano. Vero cuore del giardino è la peschiera, circondata da una balaustra barocca e nella quale tuttora nuotano indisturbati diversi pesci. Il giardino è accessibile a tutti gratuitamente ma, essendo delimitato da cancelli, bisogna osservare gli orari di apertura.




Vigna di Leonardo

Un luogo che legò per sempre Leonardo alla città di Milano dal momento in cui il Duca Ludovico il Moro regalò questa vigna all’artista. La vigna si colloca sul fondo del giardino della Casa degli Atellani, dove si trovava la grande vigna di San Vittore. Un tempo questo luogo era noto come il Borgo delle Grazie, circondato da orti e giardini. Qui il duca di Milano aveva deciso di far stabilire i suoi cortigiani più fidati: tra gli illustri ospiti degli Atellani si ricordano infatti nomi come il Bramantino, Montorfano e, ovviamente, Leonardo. Dopo anni di inattività e chiusura al pubblico, nel 2015 nell’ambito dei progetti di Expo, la vigna di Leonardo da Vinci e la casa ed il giardino degli Atellani sono rinati a nuova vita. Non potete non visitarli!




Villa Reale di Monza





Orto Botanico di Brera

Un angolo di verde nel centro storico di Milano. Un luogo quasi nascosto ai visitatori più superficiali e, proprio per questo, oasi di relax e tranquillità. L’Orto ospita oltre trecento specie diverse di piante, anche diversi tipi rari tali da essere rappresentativi per la diffusione della cultura della biodiversità. Per accedere all’Orto Botanico di Brera bisogna attraversare la via privata Fratelli Gabbia fino in fondo. L’ingresso è libero e gratuito secondo i seguenti orari: dal 1 aprile al 31 ottobre dal lunedì al sabato nei giorni non festivi dalle 10 alle 18; dal 1 novembre al 31 marzo, sempre dal lunedì al sabato nei giorni non festivi, dalle 9,30 alle 16.30.




Parco di Monza

Il Parco di Monza è uno tra i maggiori parchi storici europei, il quarto recintato più grande d'Europa ed il maggiore circondato da mura. Ha una superficie di 688 ettari ed è situato a nord della città, tra i comuni di Monza, Lesmo, Villasanta, Vedano al Lambro e Biassono. Esistono tre ingressi principali al parco: viale Cesare Battisti a Monza, via S. Stefano a Vedano al Lambro via Farina a Villasanta. Gli ingressi di Monza e Vedano al Lambro sono dotati di un parcheggio annesso e, oltre agli ingressi principali, vi sono diversi accessi pedonali. Qui potrete visitare la bellissima Reggia di Monza, oppure rilassarvi nei giardini e nel parco. I Giardini della Villa Reale e il Parco costituiscono un complesso di inestimabile valore paesaggistico, storico, monumentale e architettonico.




Parco Nord Milano

Il Parco si estende su una superficie di circa 790 ettari, dei quali la maggior parte occupati da prati con fasce alberate, boschetti, specchi e corsi d’acqua ed aree agricole. Tra le aree di maggiore interesse ecologico – naturalistico vi sono aree boscate per un totale di circa 100 ettari di estensione; il sistema dei laghetti (costituito da aree umide di diverse dimensioni); il campo volo di Bresso ed il parco privato di Villa Manzoni a Cormano, con presenza di alberi secolari e numerose specie di flora nemorale nonché faunistiche. Il parco offre numerosi servizi ed attrezzature ed ospita diverse manifestazioni ed eventi culturali. La sua ideazione risale alla fine degli anni Sessanta, ma è solo nel 1975 che viene riconosciuto dalla Regione Lombardia come parco regionale.

 

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: scarpe ed abbigliamento comodo 
  • Libro da leggere: Oro Verde. Quanto vale la natura in città di Francesca Neonato, Francesco Tomasinelli, Barbara Colaninno
  • Periodo consigliato: primavera, estate, autunno
  • Viaggio da fare: in famiglia, in gruppo
  • Aforisma: "E questa nostra vita, via dalla folla, trova lingue negli alberi, libri nei ruscelli, prediche nelle pietre, e ovunque il bene." (William Shakespeare)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.2.3);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link