Ecoturismo e turismo responsabile

L’ecoturismo è un modo nuovo di viaggiare che permette a chi lo sceglie di ammirare le bellezze e le qualità della natura in maniera autentica. L'ecoturismo è infatti un modo di viaggiare responsabile, prediligendo aree naturali ed assolutamente attento alla conservazione dell’ambiente ed al rispetto delle popolazioni locali. Quando si parla di ecoturismo, infatti, non si parla solo di rispetto per la Natura.

L’ecoturismo promuove lo sviluppo sostenibile del settore turistico e si batte contro l’indiscriminato sfruttamento delle risorse. L’ecoturismo è, senza dubbio, una delle forme più diffuse di “turismo responsabile”.

In questa nuova mentalità la sostenibilità è un fattore preponderante nella scelta delle destinazioni di viaggio ma, anche e soprattutto, nella definizione di tutti i dettagli di organizzazione di un viaggio. Questa nuova forma di turismo mira infatti a favorire uno sviluppo sostenibile del settore turistico, non solo per il benessere e la conservazione dell’ambiente naturale, ma anche e soprattutto per la popolazione locale e la sua economia. Si tende quindi a minimizzare l’impatto del proprio viaggio sia sull’ambiente sia sullo sfruttamento delle risorse in generale e sull’accettazione dell’ambiente nella sua realtà, senza modifiche per la comodità del turista.




Eco-turismo




Perché è importante investire nell’ecoturismo

E’ importante imparare a riconoscere la dannosità di alcune variabili che oggi influenzano il turismo. Viviamo nell’era dei voli low-cost e delle tendenze social che ci portano spesso al turismo di massa e ad un approccio consumistico al viaggio. Il turismo di massa, soprattutto quando indiscriminato e maleducato, sta accelerando la distruzione di molti ambienti naturali e non è assolutamente sostenibile nel medio-lungo periodo. Praticare l’ecoturismo, d’altronde, significa semplicemente assumere consapevolezza e vivere il viaggio con maggiore rispetto. Se vogliamo continuare a viaggiare lasciando in eredità alle generazioni future un Mondo ancora bello ed interessante da scoprire è fondamentale cambiare mentalità ed atteggiamento.  Fare ecoturismo non è solo importante ma necessario.




Il rapporto distorto tra social network e turismo

Abbiamo la fortuna di vivere in un Mondo in cui viaggiare non è più soltanto un privilegio per ricchi rampolli. In passato viaggiare comportava numerosi rischi e costi importanti. Il progresso ci ha portato l’onore e l’onere di usufruire di voli low cost, accesso ad informazioni di viaggio più o meno approfondite ed una società globale sempre più interconnessa. Nell’arco di poche generazioni ci siamo ritrovati nelle condizioni di poter finalmente diventare “viaggiatori” e non “turisti”. Eppure questa situazione, da qualche anno, è drasticamente cambiata: incastrati tra sedili strettissimi, tutti intenti a raggiungere la capitale europea più economica o il posto più istagrammabile del momento. Non più armati di macchinette fotografiche ma di smartphone di ultima generazione, pronti a scattare foto da condividere sui social network. Troppo spesso non per archiviare un ricordo o condividerlo con i nostri amici ma per ottenere qualche like a buon mercato. Attenzione: la nostra non vuole essere una polemica sterile ma un invito a ripensare il modo con il quale ci approcciamo al viaggio ed al viaggiare. Soprattutto in questo momento storico, nel quale una pandemia ci sta costringendo a ripensare il nostro stile di vita e a causa del quale le nostre pulsioni (la cosiddetta “sindrome di wanderlust”) devono necessariamente sedersi in panchina ed aspettare.




Turismo sostenibile




Come fare ecoturismo

Fare ecoturismo non è semplicissimo: sono tante le cose alle quali bisogna fare attenzione. Bisogna sapersi organizzare, adattare e prestare grande attenzione ai dettagli. Bisogna scegliere i mezzi di trasporto col minor impatto possibile, valutare attentamente i luoghi in cui pernottare e le attività da svolgere. Dai luoghi da visitare ai posti in cui mangiare. In primis è bene tenere a mente che l’aereo è sicuramente uno dei mezzi di trasporto che inquina maggiormente.  Prendere un aereo per trascorrere una giornata di shopping a Londra può essere un’esperienza indimenticabile ma, senza dubbio, non rappresenta un esempio di ecoturismo.

Prima di acquistare un volo quindi, devi controllare se la stessa tratta non può essere coperta con mezzi alternativi come il treno, ad esempio. Quando l’aereo è imprescindibile, cerca di evitare o ridurre gli scali: decollo ed atterraggio sono i momenti in cui si inquina di più. Una volta arrivato privilegia gli spostamenti a piedi o con mezzi pubblici. In alternativa, il noleggio bici è spesso molto economico oltre che ecologico.

Per quanto riguarda il pernottamento, le migliori scelte riguardano la necessità di evitare le grandi catene alberghiere privilegiando le attività locali. Purtroppo infatti non tutte le catene alberghiere sono ecosostenibili e rispettose della popolazione locale.




Preparare un bagaglio ecosostenibile

Da ultimo, anche una scelta automatica e banale come fare la valigia può tradursi in un impegno concreto per la sostenibilità del Pianeta. Porta solo cose realmente utili,  evita di stampare prenotazioni e biglietti aerei (spesso la prenotazione digitale è sufficiente), privilegia materiali naturali (un’ottima scelta anche per la vita di tutti i giorni!), utilizza prodotti cosmetici solidi e privi di packaging (no a flaconi di plastica e confezioni in materiale misto impossibili da riciclare). Infine porta una borraccia, utile e fondamentale per evitare di dover acquistare nuove bottiglie di plastica da smaltire.

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: sapone solido ed una borraccia
  • Libro da leggere: “Wanderlust” di Rebecca Solnit
  • Periodo consigliato: la stagione migliore in base alla destinazione scelta
  • Viaggio da fare: in coppia o da soli
  • Aforisma: Il viaggiatore più veloce è colui che va a piedi. (Henry David Thoreau)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.2.3);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link