Sulle tracce di Laura Palmer: viaggio nei luoghi di Twin Peaks

Serie tv iconica degli anni Novanta, Twin Peaks ha fortemente segnato l’immaginario di una generazione e resta, a distanza di anni, uno dei migliori prodotti della storia della televisione internazionale. 

Nella realtà, come molti sanno, Twin Peaks non esiste: si tratta di una cittadina immaginaria. Lynch ha girato il suo capolavoro seriale tra Snoqualmie e North Bend, alle porte della Okanogan-Wenatchee National Forest , vicino Seattle. Seguiteci comunque in questo tour da brivido alla scoperta dei luoghi che hanno ospitato le suggestioni di David Lynch e le nostre più oscure paure.




Come organizzare il tour

Le principali ambientazioni della serie tv si trovano a Snoqualmie a circa 50 chilometri da Seattle. Per raggiungerla l’auto è fondamentale: i mezzi pubblici da Seattle a Snoqualmie ci sono, ma sono pochi e comportano numerosi cambi. Gli autobus, inoltre, non permettono di raggiungere le varie location di Twin Peaks lontane anche diversi chilometri l’una dall’altra. La soluzione migliore (semplice e veloce) per organizzare e godersi questo tour è il noleggio di un’automobile a Seattle e dedicare una giornata a questo tour.




Welcome to Twin Peaks sign




Welcome to Twin Peaks : le location originali

Trovare le diverse location è molto semplice: sono segnalate in modo molto preciso su Google Maps, basta cercarle in lingua originale. Anche se molte location sono ormai cambiate, quelle che sono rimaste uguali valgono la gita ed è facile immaginare personaggi come l’agente Cooper, Audrey o la Signora Ceppo prendere vita. Inoltre ci troviamo in una zona dello Stato di Washington molto bella. Se amate il trekking potete trattenervi nei dintorni ed organizzare un’escursione nelle bellissime foreste del Pacific Northwest: un’esperienza a stretto contatto con una natura affascinante ed incontaminata che apprezzerà anche chi non ha visto Twin Peaks.




Welcome to Twin Peaks sign

Nella sigla si vede una strada deserta in mezzo al bosco, con le Cascade Mountains sullo sfondo e il cartello che dà il benvenuto ai visitatori.  Si tratta della scena più rappresentativa dell’intera serie ed è stata filmata lungo la Reining Road a Snoqualmie. Ovviamente il cartello non esiste ma gli amanti della serie TV riusciranno perfettamente a riconoscere il posto. Se cercate il famoso monte dai picchi gemelli sappiate che è il vicino Monte Sy.




Snoqualmie Falls

Le cascate in mezzo alla foresta, altro iconico simbolo di Twin Peaks, sono le Snoqualmie Falls. Si possono ammirare dall’Observation Deck, oppure percorrere un breve trekking in discesa  fino alla base delle cascate, per poi passeggiare lungo la riva del fiume.




Snoqualmie River

E’ il fiume nel quale l’assassino abbandona il corpo di Laura Palmer, poi ritrovato in un luogo che sembrerebbe essere ai piedi delle cascate ma che, invece, è sulla spiaggia di Bainbridge Island, una delle isole davanti a Seattle. Il fiume si vede molto bene anche nel film Fuoco cammina con me.




Great Northern Hotel

Il Great Northern Hotel (almeno all’esterno) è in realtà il Salish Lodge and Spa, un lussuoso hotel con centro benessere situato proprio accanto alle cascate. Gli interni sono ben diversi da quelli della serie TV che all’epoca vennero creati in studio. Se desiderate restare a Snoqualmie considerate che l’hotel offre pacchetti benessere a tema Twin Peaks. Qui troverete anche un negozietto dove acquistare souvenir di tutti i tipi ispirati alla serie TV.




Il Twede’s Cafe a North Bend




Double R Diner

Nella realtà il Double R è il Twede’s Cafe a North Bend. Dopo che Lynch girò le prime due serie negli anni Novanta il locale fu distrutto da un incendio e ricostruito in stile moderno. Nel 2017, quando David Lynch è tornato per girare la terza serie, il Twede’s è stato ristrutturato ed attualmente è praticamente uguale alla caffetteria serie TV. Si può anche ordinare una tazza del famoso damn good coffee, tanto amato dall’agente Cooper. Ovviamente nel menu non manca la crostata di ciliegie.




Sheriff’s Department

L’edificio utilizzato per rappresentare la stazione di polizia dello sceriffo Truman oggi è occupato da una scuola di rally, la DirtFish Rally School. Anche la lobby è stata utilizzata nella serie, mentre il resto degli interni sono stati creati in studio. Purtroppo si fa fatica a riconoscere questa location, ma fuori dall’edificio troverai un pick up con il logo dello sceriffo di Twin Peaks a disposizione per i selfie e le foto dei fan.

 

Big Ed Gas Farm

La stazione di servizio ed officina di Big Ed si trova al 1130 E North Bend Way, vicino North Bend. Anche questo luogo è difficilmente riconoscibile dato che non troverete le pompe di benzina e l’aspetto esterno è molto diverso.

 

The Roadhouse

Quella che nella fiction era la RoadHouse, nella realtà è il Fall City Roadhouse & Inn, a Fall City: un’altra location molto diversa che non si riconosce più.

 

Ronette Bridge

Il ponte dove viene ritrovata Ronette Pulaski è il Reining Bridge che attraversa lo Snoqualmie River e si trova proprio a Snoqualmie. Impossibile però essere davvero certi che si tratti del ponte giusto: in zona ci sono davvero tanti ponti identici al Reining Bridge.




Il bosco, il Rabbit Hole e la Loggia Nera

Uno dei principali protagonisti della serie, parte integrante di tutte e tre le stagioni. Se volete visitare il luogo esatto del Rabbit Hole e della Loggia Nera dovete affidarvi ad un tour guidato. Ne esistono diversi e ben fatti: durante alcuni avrete anche la possibilità di vedere in tempo reale scene e spezzoni della serie mentre visitate le location.

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: Scarpe da passeggio
  • Libro da leggere: Twin Peaks. David Lynch e la filosofia. La loggia nera, la garmonbozia e altri enigmi metafisici di Roberto Manzocco
  • Periodo consigliato: autunno, primavera, estate
  • Viaggio da fare: da soli, in coppia o in gruppo
  • Aforisma: L'ambientazione a volte diventa essa stessa un personaggio. Ci sono molti luoghi santi qui, molti luoghi sacri. Non saprei come descriverli. Toccano qualcosa nella psiche. È quasi come essere in un dipinto in movimento. (Michael Horse)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.2.3);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link