Vacanze a Bali: un viaggio straordinario

Situata nel cuore dell'Indonesia, Bali è una bellissima e verdeggiante isola ricca di baie incontaminate e caratterizzate da un mare cristallino. Un’isola in cui non è solo la Natura a farla da padrona: qui troverete tanta storia, cultura e fascino antico, da visitare e scoprire in ogni suo angolo. Leggete il nostro articolo e troverete tanti piccoli consigli utili per organizzare una vacanza da sogno in questa isola meravigliosa.




Vacanze a Bali





Bali: l’isola degli Dei

Un soprannome assolutamente meritato: Bali è un vero e proprio paradiso terrestre, amato dai turisti di tutto il mondo. Il suo fascino vi conquisterà di certo, dato che questa è davvero l’isola perfetta per una vacanza indimenticabile. Situata a sud dell’Equatore, rappresenta il luogo perfetto per la vacanza ideale: mare cristallino, sole, relax e tanto divertimento. In più, nonostante il boom turistico degli ultimi anni, Bali mantiene la sua autenticità.




Quando andare

Con una temperatura media di 30° C tutto l’anno, il clima dell’isola è caratterizzato da mesi piuttosto secchi (tra giugno e settembre) che si alternano ad altri periodi di grandi piogge (tra ottobre e maggio). Le temperature restano costanti ma il periodo più indicato per visitare Bali è comunque tra giugno e settembre.




Arrivare a Bali

L’unico modo per raggiungere Bali dall’Italia è in aereo, tuttavia non esistono voli diretti. L’isola però è servita da numerose compagnie aeree, anche low cost, quindi vale la pena studiarsi il migliore (e più economico) tragitto aereo da seguire per raggiungerla. Da Milano e Roma partono numerosi voli che con uno solo scalo vi condurranno sull’Isola degli Dei ma se volete risparmiare potete dividere il viaggio in due tappe: volare dall’Italia fino a Bangkok, Singapore o Kuala Lumpur e poi imbarcarvi su un volo low cost per Bali. Se vi trovate già in Indonesia potete raggiungere l’isola via mare attraverso Java, Lombok e le isole Gili.




I templi di Bali

Sono numerosi i siti che si possono visitare sull’isola di Bali, tra paesaggi naturali mozzafiato e templi pieni di spiritualità. Una delle attrazioni principali dell’isola sono proprio i numerosi templi buddhisti ed indù: sono tantissimi ed è impossibile visitarli tutti. Vi consigliamo quindi di non perdere assolutamente il bellissimo Tempio Tanah Lot, uno dei più caratteristici di Bali, situato su un’isola di roccia della costa orientale. Non è possibile visitare fisicamente il tempio ma la sola vista vale il viaggio: provare per credere! Un altro tempio da non perdere è il Tempio Uluwatu, situato nella penisola di Bukit ed arroccato su una scogliera, a strapiombo sul mare. Scavato nella roccia corallina, si trova ad un’altezza di 75 metri sul mare. Il momento migliore per visitare questo tempio il tramonto: godrete di una vista indimenticabile sull’Oceano.  




Butterfly Park





Luoghi magici

Non perdetevi il Parco delle farfalle: uno dei luoghi più magici di Bali. Si trova nella zona di Tabanan e qui potrete ammirare centinaia di esemplari di farfalle ed insetti locali. All’interno del parco sono allestite anche alcune mostre. Altro luogo magico dell’isola sono i Giardini acquatici Tirta Gangga. Realizzati su più livelli e sovrastati dall’alto da quella che era la residenza estiva del re, vi permetteranno di ammirare bellissime carpe colorate e nutrire i pesci: un’esperienza unica.




La Natura

Se c'è una cosa che si nota ancor prima che l'aereo tocchi terra, è il colore di Bali: un verde brillante che si estende sull'intera superficie dell'isola. La foresta equatoriale è la grande protagonista qui, seguita dalle estese risaie. A Jatiluwih in particolare, il terreno collinare è stato sfruttato tramite ingegnosi terrazzamenti per provvedere alla coltivazione di questo cereale, e lo spettacolo è davvero imperdibile. Altro luogo naturale davvero imperdibile è la cosiddetta “Monkey forest”. Si tratta di una riserva naturale che si trova nell'area di Ubud, abitata da centinaia di esemplari di Macaco Cinomolgo. Vi consigliamo di passeggiare ammirando i templi nascosti tra gli alberi e godervi il rapporto con le scimmie, abituate alla presenza dell'uomo e per nulla timorose. Attenzione al vostro cibo: potrebbero rubarvelo!




Cosa fare a Bali

Per chi ama il surf, Bali è un vero paradiso. Ma l’isola non offre solo onde e spiagge per prendere il sole, storici templi indù e meravigliose spa e resort immersi nelle foreste tropicali. Qui troverai anche ottimi ristoranti con cucine da tutto il mondo, discoteche sul mare con dj famosi e tanti altri sport da provare. Diving e snorkeling (il relitto di Tulamben è una tappa obbligata per gli amanti del genere); meditazione e yoga ma anche trekking (non perdetevi i vulcani Batur e Agung!).




Cucina Indonesiana





Cosa mangiare e bere

Se non sai cosa aspettarti dal cibo di Bali, non ti preoccupare: mangerai benissimo! Come abbiamo detto, sull’isola ci sono tantissimi ottimi ristoranti di cucina internazionale ma noi ti consigliamo di immergerti nella cultura gastronomica locale ed assaggiare i tanti deliziosi piatti tipici. La gastronomia indonesiana è composta da ricette molto variegate, grazie alla sua storia e del fatto che ci sono oltre 17.000 isole che compongono l’arcipelago. Il lungo sviluppo che l’ha vista protagonista ha prodotto una combinazione particolare di ricette provenienti dalle varie culture indigene, dalle numerose influenze straniere e dai numerosi scambi commerciali che la riguardavano. Qui troverai influenze indiane, mediorientali e cinesi, ma anche contaminazioni occidentali (spagnole, portoghesi ed olandesi). Non perdere l’occasione di assaggiare il Nasi Goreng (il riso in padella); il satay lilit con carne trita di maiale o il satay ikan con filetti di pesce (spiedini che rappresentano lo street food indonesiano per eccellenza) ed i Pepes e Tum: gli involtini in foglie di banana. Infine due vere e proprie specialità: il Bubur Sumsum (o bubuh injin), ovvero il budino di riso integrale considerato una delle prelibatezze più esclusive della cucina indonesiana; ed il preziosissimo Kopi Luwak: il caffè più raro del mondo!




Informazioni pratiche

Per godervi una vacanza nel “paradiso degli Dei” assicuratevi di avere tutti i documenti necessari. Per entrare in Indonesia vi servirà un passaporto con una validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’arrivo ed un visto turistico al vostro arrivo in aeroporto. Ne esistono di diversi tipi, a seconda del motivo e della durata del viaggio: il visto turistico gratuito ha validità 30 giorni, ma ne esiste un altro tipo a pagamento che può essere rinnovato per altri 30 giorni.

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: macchina fotografica e videocamera
  • Libro da leggere: Bali Andata e Ritorno di Paolo Castellari e Sarah Falchi
  • Periodo consigliato: da Giugno a Settembre
  • Viaggio da fare: in famiglia, in coppia, in gruppo ma anche in solitaria
  • Aforisma:“Ognuno deve cercare a modo suo, ognuno deve fare il proprio cammino, perché uno stesso posto può significare cose diverse a seconda di chi lo visita” (Tiziano Terzani)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.2.3);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link