Viaggio in Madagascar

Il Madagascar è un’isola veramente speciale: un paese grande quasi due volte l’Italia e al quale sono stati dati numerosi appellativi. Il Madagascar è infatti conosciuto come l’Isola continente o isola rossa. Si tratta di un paradiso naturale unico nel suo genere e che, almeno una volta nella vita, andrebbe visitato.




Madagascar, panorama





Perché visitare il Madagascar

Per scoprire una natura incontaminata e conoscere un popolo cordiale e con una cultura davvero unica. Fortunatamente il turismo di massa non è ancora troppo presente, quindi avrai l’opportunità di vivere una vera e propria avventura se lo vorrai.  





Clima e stagioni

Quarta isola al mondo per grandezza, il Madagascar si trova a circa 400 km dalle coste africane ed è circondato da piccole isole ed arcipelaghi. Il Madagascar è quindi un paese molto grande e dal punto di vista climatico varia molto da zona a zona. La parte settentrionale è quella in cui le differenze tra estate ed inverno sono più marcate (durante il periodo delle piogge è spesso teatro di cicloni tropicali). La costa occidentale e la parte centro meridionale del paese sono le zone più secche. Diciamo che, quando i Italia è primavera- estate, in Madagascar siamo in autunno-inverno. Una stagione caratterizzata da giornate calde e soleggiate e notti fresche. Le temperature scendono notevolmente di notte, soprattutto sugli altipiani e nelle zone forestali. I mesi più secchi vanno da giugno ad ottobre anche se tra giugno e luglio si registrano le temperature più basse. I mesi della primavera australe( quindi autunno ed inverno in Italia) sono caratterizzati da bel tempo su tutto il Paese.  Il clima è più caldo anche sulle alture e nelle zone di foresta. L’estate, ha un clima più umido con temperature superano i 30°/35° C e spesso abbondanti piogge (soprattutto tra Gennaio e Marzo).





Scoprire il Madagascar

La società malgascia è un caleidoscopico mosaico di popoli, risultato di incontri e migrazioni, con ben 18 etnie. Dal punto di vista prettamente culturale il Madagascar ti stupirà:  imparerai a conoscere antiche e sacre tradizioni, riti, musica e danze suggestive. Il territorio è incredibile: tanti fiumi solcano il Paese scorrendo a valle. La verdissima costa si affaccia sulle acque irrequiete dell’oceano e l’ambiente semidesertico del sud, fatto di boscaglia spinosa e di savana.

La separazione geologica dal continente africano in tempi molto lontani, ha contribuito allo sviluppo di una fauna e flora uniche: lemuri e camaleonti e numerose specie di piante endemiche, richiamano ogni anno esperti geologi e biologi da tutto il mondo.





Un lemure in Madagascar





 La cucina malgascia

La cucina malgascia è particolarmente profumata grazie all’utilizzo delle tante spezie. Soprattutto zenzero, pepe e noce moscata. Essendo molto grande il Madagascar offre una cucina tipica che cambia di regione in regione anche se il riso è sicuramente il piatto forte.  Spesso viene accompagnato da  brodo di carne di zebù oppure a base di erbe selvatiche. I piatti tipici principali sono il romazava, uno stufato a base di carne di zebù e maiale accompagnato da verdure locali ed il ravitoto, uno stufato di carne con foglie di manioca pestate nel mortaio. Non manca, ovviamente, la frutta: noci di cocco, ananas, manghi e banane.

Lungo la costa si possono potrai invece gustare frutti di mare e crostacei di vario tipo e nelle principali località troverai anche ristoranti di cucina internazionale. Ovviamente è molto diffusa la cucina francese.

Un piccolo consiglio: se ami gli alcolici assaggia il rum locale, non raffinato, ottenuto dalla distillazione del riso e della canna da zucchero. La birra è molto diffusa e se sei un appassionato di vino sappi che i migliori vigneti si trovano nella zona di Fianarantsoa e nei dintorni di Ambalavao.




Documenti ed informazioni di viaggio

I turisti che entrano in Madagascar devono essere in possesso di un passaporto valido per almeno altri 6 mesi dall’inizio del viaggio. Per qualsiasi informazione aggiornata ti conviene visitare la pagina web EVISAMADAPer informazioni aggiornate in tempo reale e ulteriori chiarimenti consulta il sito VIAGGIARE SICURI. Se si viaggia per turismo è necessario muoversi accompagnati da una guida/autista ed un buon mezzo in modo da spostarsi nel paese in totale sicurezza. Ti sconsigliamo tour con auto a noleggio, sia perché il costo di questo servizio è molto elevato, sia perché, come già detto, muoversi in Madagascar richiede esperienza.




La valigia

Come sempre ti consigliamo di limitare il guardaroba allo stretto indispensabile. Porta con te uno zainetto dove poter tenere il necessario a portata di mano durante spostamenti ed escursioni (dalla macchina fotografica a denaro e documenti). Durante l’inverno australe (la nostra estate) l’abbigliamento suggerito è chiaramente composto da abiti pesanti ed, eventualmente, qualche capo termico da alternare con un abbigliamento estivo per le calde ore diurne. Durante l’estate australe (il nostro inverno) consigliamo esclusivamente abbigliamento estivo al quale aggiungere una felpa ed una giacca impermeabile per le ore serali ed eventuali cambi di clima. In generale, optate per capi comodi, in tessuti naturali ed informali.

Prenota il tuo viaggio

I nostri consigli:

  • Cosa mettere in valigia: protezione solare e costume da bagno
  • Libro da leggere: Madagascar. L'isola del passato di Nicoletta Salvatori
  • Periodo consigliato: Autunno/Inverno
  • Viaggio da fare: in coppia o in gruppo
  • Aforisma: Il viaggio comincia laddove il ritmo del cuore s’espone al vento della paura. (Fabrizio Resca)

Leggi altri articoli

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE SCONTI ESCLUSIVI?

Iscriviti alla newsletter

  • Acconsento alla cessione della mia email a terzi per finalità di marketing secondo l'informativa resa (art.5.6);

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link